Tigrotto Orlandi 1956

un pezzo di storia che torna nel presente

Una macchina del tempo per tornare a quando il Cav. Ermindo Civitarese, invalido di guerra, ebbe la geniale intuizione di collegare, seppur con un mezzo di fortuna, Villa Rogatti e altre contrade a sud della città di Ortona che ancora raccoglieva le macerie della guerra. Per tornare a quando la corriera che arrivava era un orologio che scandiva il tempo in paese e ben volentieri aspettava sotto casa i suoi passeggeri. Ora che la storia rivive e riecheggia tra le nostre strade, non ci resta che farvi vivere la #TigrottoExperience.

Interamente curato da noi e ristrutturato nelle sue parti originali solo laddove necessario, Tigrotto Orlandi racconta di una rinascita. La rinascita nel dopoguerra degli anni ’50 / ’60, considerati gli anni d’oro dell’Italia, ma anche la rinascita di un mezzo simbolo della storia del nostro territorio e oggetto nella memoria di tanti, nonni e genitori.
Entrando, è subito un viaggio sensoriale: il rombo del motore, l’odore acre del pellame dei sedili, i colori pastello predominanti negli anni’50, i materiali lisci e solidi al tatto.

In un’epoca storica in cui il presente è un continuo punto interrogativo e il futuro bussa incessante, Tigrotto vuole raccontare che il nostro passato resterà sempre la pietra miliare su cui costruire il presente: 74 anni dopo la nostra storia aziendale continua ad esserne la conferma.

Tigrotto Orlandi 1956 - Oggi.

Sono interessato alla #TigrottoExperience

Per ricevere maggiori informazioni sulla #TigrottoExperience riempi il form